Romeo e Giulietta alla Reggia di Caserta

Lorem Ipsum Dolor Sit Amet  News
In occasione del quattrocentesimo anniversario della morte di William Shakespeare il Demiurgo porta in scena alla Reggia di Caserta, il 16 luglio e 6 agosto, “Romeo e Giulietta”, una delle opere più note e significative del più importante drammaturgo della cultura occidentale. Lo spettacolo è stato presentato, dal 10 al 12 giugno, nella cornice di Civita di Bagnoregio, la famigerata “città che muore”, con un enorme successo di pubblico che ha portato a un sold out per tutte le repliche delle tre sere.
Lo spettacolo sbarca, quindi, in Campania, e sarà realizzato in maniera originale e coinvolgente: coinvolgerà il pubblico in una dimensione altra, catapultandolo nelle vicende dei Montecchi e dei Capuleti, portandolo a vivere in prima persona la faida che insanguina la Verona cantata dalla penna del Bardo Immortale. Gli spettatori potranno muoversi coi personaggi creati da Shakespeare, danzare con loro, seguirne le alterne vicende in prima persona, il tutto in una delle cornici più belle al Mondo: la Reggia di Caserta. La messa in scena dell’opera è stata possibile anche grazie al contributo e alla collaborazione dell’associazione Amici della Reggia di Caserta 

La vicenda dei due innamorati di Verona è arcinota: Romeo e Giulietta sono i rampolli di due famiglie rivali, i Montecchi e i Capuleti. Il loro amore tormentato, non compreso dalle rispettive famiglie di appartenenza, scocca all’improvviso: forte, impetuoso, inesorabile e folle. La passione li condurrà all’altare, alla gioia. E alla morte. Ma la messa in scena di “Romeo e Giulietta” targata Il Demiurgo è un vero e proprio omaggio al teatro di Shakespeare, realizzato con una maniacale attenzione al linguaggio e allo sviluppo dei personaggi, personaggi che Shakespeare concepì magistralmente: la romantica passione dei due protagonisti, la follia sensibile, incosciente e fragile di Mercuzio, la lealtà giovane eppure saggia di Benvolio, la forza e la temerarietà di Tebaldo… un caleidoscopio di volti, nomi, uomini e donne, personaggi immortali, su ciascuno dei quali si potrebbe produrre inchiostro a fiumi. è proprio dal rispetto e dall’amore per questi personaggi e le loro storie, dall’attenzione al loro modo di essere e di porsi ed esprimersi che nascono l’idea e il progetto artistico de Il Demurgo, realizzato e concepito da Emilia Esposito. Come da tradizione, la regia è affidata a Franco Nappi. Entrambi hanno curato la riduzione e l’adattamento del testo, cercando di renderne il senso, le sfumature e la grandezza.

Le musiche sono state scelte da Emilia Esposito e eseguite dalla soprano Ester Esposito e dal violoncellista Luigi Visco e dal falutista Antonio Ferraro . La scenografia è a cura di Filomena Mazzocca  e di Emilia Esposito mentre la coreografia d’arme è realizzata grazie alla collaborazione con la compagnia “La Rosa e La Spada” e curata da Marco De Filippo, maestro d’arme tra i più noti e stimati in Italia. I costumi, realizzati con assoluto rigore storico, sono curati da Artinà, di Monica Fiorito.

Il cast è di prim’ordine: Romeo e Giulietta sono interpretati, rispettivamente, da Roberto Matteo Giordano, attore campano formatosi alla “London Drama School”, attivo sia in italia che nel Regno Unito, dove ha lavorato con le compagnie Chaplins, Working Space Theatre  e Tickled Pink, e Giuliana Ciucci, giovanissima attrice napoletana formatasi al Teatro Elicantropo. Nel ruolo di Mercuzio, invece, recita Franco Nappi, che affianca all’onere della regia l’interpretazione di uno dei personaggi più complessi e affascinanti della storia del teatro. Benvolio sarà interpretato dal napoletano Massimo Polito, mentre il romano Giulio Clerici interpreterà Tebaldo. Nel cast vi sarà la presenza di uno zoccolo duro di “veterani” che fin dalla prima ora partecipano agli spettacoli de Il Demiurgo: Daniele Acerra, Ferdinando Nappi, Salvatore Grasso, Marina Andeloro. Da segnalare la presenza dei napoletani Roberto Ingenito (frate Lorenzo)e Nello Provenzano (Capuleti), due attori esperti e talentuosi già noti agli appassionati di teatro campani. Completano il cast il romano Cristian Pagliucchi (il Principe) e l’italo francese Milca Lemasle.


————————–——————–
PROSSIMI APPUNTAMENTI:
6 AGOSTO 2016